In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Il complesso di Antigone

prezzo di copertina 16,50
autrice CeCecilia Sjo¨holm
traduttrice Evelina Somenzi
curatrice Grazia Briraghi
ISBN 978-88-98174-07-2
collana Fucsia
pagine 320
Prezzo pieno: € 16,50
Sconto 30,00%
Prezzo vendita: € 11,55
Quantità: Aggiungi al carrello

Risvolto
Se ritenete il complesso di Antigone un paradigma inversamente proporzionale al vecchio Edipo, siete fuori strada. Perché Antigone cambia addirittura i presupposti della questione.
L’indagine filosofica puntuale e disinvolta di Cecilia Sjöholm, da Wollstonecraft a Butler passando per Hegel, Freud, Heidegger, de Beauvoir, Lacan e Irigaray, con un paio di incursioni nel cinema contemporaneo, punta dritto a sciogliere il nodo di etica e desiderio screditato dal campione maschile di razionalità, che ha relegato il femminile, enigmatica mancanza d’essere, a un’emotività fatale.
Ma Antigone, che incarna il senso dell’altro e una differente etica del quotidiano, sfida qualunque tentativo di prescrivere un modello strutturale o una funzione effettiva. Ha a che fare, piuttosto, con la complessità che il desiderio femminile chiama inevitabilmente in causa. 

Dalla quarta
Cosa sarebbe accaduto se la psicoanalisi avesse scelto Antigone anziché Edipo?
Il complesso di Antigone rivela qualcosa di fondamentale sulla relazione tra gli oggetti e la legge che li pone. Il desiderio di Edipo è equivalente alla legge, e agli oggetti posti per mezzo di quella legge. Questo rende più facile per lui vivere nell’illusione che il desiderio sarà continuamente sostenuto, ininterrotto, e soddisfatto. Antigone è più inquietante. Dimostra che il desiderio non è garantito da alcun significante o ordine trascendentale. 


Se vuoi sapere chi è Cecilia Sjöholm clicca qui

condividi in: