In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Un inverno a Maiorca

prezzo di copertina 14,00
autrice George Sand
traduttrice Sara Grosoli
ISBN 978-88-98174-21-8
collana Verde
pagine 196
Prezzo pieno: € 14,00
Sconto 10,00%
Prezzo vendita: € 12,60
Quantità: Aggiungi al carrello

Risvolto
Perché viaggiare se non si è costretti?
Un inverno a Maiorca è la cronistoria della disfatta totale, geografica e sentimentale, che porta George Sand a schierarsi con i sedentari.
«Tutti noi, quando abbiamo un po’ di tempo libero e di denaro, viaggiamo, o piuttosto fuggiamo, perché non si tratta tanto di viaggiare quanto di partire, capite? Chi non ha un dolore da cui distrarsi o un giogo di cui sbarazzarsi?». Si parte per noia, per insofferenza, per chiudersi una porta alle spalle o per interrompere il solito tran tran. Niente a che vedere con la voglia di scoprire il mondo. Anzi: quando il mondo fuori si rivela sul serio, risulta spesso deludente. Come accade a George Sand, che con i figli e il nevrotico compagno Fryderyk Chopin trascorre alle Baleari l’inverno del 1838, raccontato in questo raffinato resoconto demolitorio. In prima edizione italiana.
Traduzione e cura di Sara Grosoli, postfazione di Cinzia Bigliosi.

Dalla quarta
So bene che il viaggio è un piacere di per sé, ma, infine, che cosa vi spinge a questo piacere dispendioso, faticoso, talvolta rischioso, e sempre disseminato di innumerevoli delusioni? 

Se vuoi sapere chi è George Sand clicca qui
Se vuoi leggere il primo capitolo del libro clicca qui
 

condividi in: